Requisiti di ammissione

Per l'ammissione al Corso di Laurea Magistrale in Filosofia, scienze e società, si richiede il possesso del Diploma di Laurea triennale o di altro titolo di studio conseguito all'estero e riconosciuto idoneo ai sensi delle leggi vigenti, come previsto dal Regolamento didattico di Ateneo.

La laurea magistrale si presenta come aperta a chiunque, proveniente da qualsiasi laurea triennale, vorrà compiere un percorso di formazione che costituisca una riflessione di meta-livello, filosofica, epistemologica su tutte le altre discipline di provenienza: per questo non sono previste restrizioni di accesso in base alle classi di laurea triennale.

Si richiedono 36 cfu da avere fra i seguenti SSD: M-FIL/01, M-FIL/02, M-FIL/03, M-FIL/04, M-FIL/05, M-FIL/06, M-FIL/07, M-FIL/08, M-STO/01, M-STO/02, M-STO/04, M-STO/05, SPS/01.

 

Verifica dell'adeguatezza della preparazione iniziale

  • Verifica delle conoscenze

Il colloquio valuterà la preparazione personale dei singoli in merito all'acquisizione delle conoscenze disciplinari filosofiche e storico-filosofiche. Per gli studenti e le studentesse provenienti dal corso di laurea triennale in filosofia il colloquio testerà le conoscenze acquisite durante il percorso di studi e la capacità di ragionamento, attraverso una sintetica esposizione del percorso da loro svolto e/o del loro elaborato della prova finale. Gli studenti provenienti da altri corsi potranno esporre attraverso una breve presentazione del testo Nigel Warburton, Il primo libro di filosofia, Einaudi, oppure la figura e l’opera di un filosofo a loro scelta.

Sono esenti da tale parte del colloquio gli studenti che abbiano conseguito il titolo di studio triennale alla data di scadenza per la preiscrizione con voto pari o superiore al 95 oppure che, nel caso di preiscrizione con riserva, abbiano acquisito una media ponderata degli esami fino ad allora sostenuti nel ciclo di studi precedente pari o superiore a 26.

  • Verifica delle competenze linguistiche

Nel colloquio si verificherà, attraverso la lettura e traduzione di un testo scientifico, il possesso delle previste competenze linguistiche d'inglese (B1), lingua in cui sono impartiti alcuni corsi erogati. Sono esenti da tale parte del colloquio gli studenti che abbiano sostenuto esami di lingua inglese nel percorso di studi triennale pari al livello B2 o che abbiano acquisito equivalenti certificazioni linguistiche.